Ridi contenta

Quella linea immaginaria all’orizzonte danza ora leggiadra su una tavola dagli intensi blu dipinta, increspata soltanto da qualche pennellata di nuvole e cielo, onde e mare che si fondono e si confondono e lo sguardo ipnotizzano. Caldo il sole che accarezza la tua bianca pelle, alta la tua concentrazione nel seguire con lo sguardo ogni … More Ridi contenta

The merry-go-round of our memories

Souls celebrating, table set, the kitchen’s warmth, the house full of life and the littlest ones playing. Chatting, food, laughter, toasts, happiness; relax, intimacy, joy. Meanwhile outside, among the first shadows of the evening, snow has started to fall, again, softly, wrapping and padding the entire landscape in its white quilt. The mind scampers, mocking, … More The merry-go-round of our memories

La giostra dei ricordi

Animi in festa, tavola imbandita, il calore della cucina, la casa piena di vita e i più piccoli che giocano. Chiacchiere, cibo, risate, brindisi, allegria; relax, intimità, gioia. Mentre fuori, tra le prime ombre della sera, la neve ha ripreso a scendere piano, pacatamente,avvolgendo e ovattando l’intero paesaggio con la sua bianca coltre. La mente … More La giostra dei ricordi

Without make-up and without deceit (spotlights out)

I like to see you like this. Without make-up and without “deceit,” with just a serene smile on your face and your eyes made-up with happiness. Far from the spotlights of the stage, the red carpets, the catwalks, the people calling your name, the flash of the photographers and the squash of microphones to hear … More Without make-up and without deceit (spotlights out)

Senza trucco e senza inganno (riflettori spenti)

Mi piace vederti così. Senza trucco e senza “inganno”, sul tuo volto soltanto un sorriso sereno e gli occhi dipinti di felicità. Lontane le luci del palco, i tappeti rossi, le passerelle, la gente che acclama il tuo nome, i flash dei fotografi e i microfoni che si accalcano per sentire la tua. Un istante … More Senza trucco e senza inganno (riflettori spenti)

Un animo gentile…

Una nitida immagine di lei le tornò alla mente all’improvviso. Un’immagine chiara, dettagliata, come se tra le sue mani fossero comparse delle perfette fotografie a colori, istantanee di precisi momenti, scatti destinati a sopravvivere al tempo. Ricordava bene le sue mani che, nel muoversi, sapevano esprimere un’intelligenza profonda, una cultura e uno consistenza evidenti, ma … More Un animo gentile…

Il diavolo che gioca alle bocce

Soffia il vento di una tempesta prossima ad arrivare, tuoni ancora in lontananza rimbombano ovattati, nuvole minacciose si rincorrono nel cielo. La luce si fa sempre più debole, sopraffatta dal grigio delle ombre che anticipano la sera. Le finestre si illuminano, i lampioni si accedono. Violentemente, all’improvviso, il silenzio è spezzato. “È il diavolo che … More Il diavolo che gioca alle bocce

Foglio bianco

Una fredda e bagnata giornata di una primavera ancora troppo titubante ad arrivare, ascolto il fruscio della domenica, i suoi pigri rumori in lontananza, forse un po’ annoiati. Una musica suona in qualche casa più in là, persone che ridono ricordano un giorno di festa, forse d’estate. Ti guardo, ci guardiamo, senza pronunciar parola alcuna. … More Foglio bianco

Regina delle Combattenti

Narrò la storia di una donna apparentemente come molte altre, ma che con “le altre” mai ebbe somiglianza alcuna. Narrò la storia di colei che senza volerlo, senza saperlo, nacque principessa e da principessa divenne guerriera. Una combattente venuta al mondo per affrontare impavida il suo percorso, a testa alta, inarrestabile, incontenibile, impossibile farla arretrare. … More Regina delle Combattenti