Quella notte

Le luci si spengono, smettono di accecare, cala “il sipario” e tutti a casa fino al prossimo ingaggio. La tensione si allenta e quella notte, infradiciata da una pioggia che pare non smettere più, porta con sé pensieri incerti, dubbi, domande e un po’ di malinconia. La città è ancora addormentata, luccicante di riflessi sulle … More Quella notte

Ridi contenta

Quella linea immaginaria all’orizzonte danza ora leggiadra su una tavola dagli intensi blu dipinta, increspata soltanto da qualche pennellata di nuvole e cielo, onde e mare che si fondono e si confondono e lo sguardo ipnotizzano. Caldo il sole che accarezza la tua bianca pelle, alta la tua concentrazione nel seguire con lo sguardo ogni … More Ridi contenta

La giostra dei ricordi

Animi in festa, tavola imbandita, il calore della cucina, la casa piena di vita e i più piccoli che giocano. Chiacchiere, cibo, risate, brindisi, allegria; relax, intimità, gioia. Mentre fuori, tra le prime ombre della sera, la neve ha ripreso a scendere piano, pacatamente,avvolgendo e ovattando l’intero paesaggio con la sua bianca coltre. La mente … More La giostra dei ricordi

Senza trucco e senza inganno (riflettori spenti)

Mi piace vederti così. Senza trucco e senza “inganno”, sul tuo volto soltanto un sorriso sereno e gli occhi dipinti di felicità. Lontane le luci del palco, i tappeti rossi, le passerelle, la gente che acclama il tuo nome, i flash dei fotografi e i microfoni che si accalcano per sentire la tua. Un istante … More Senza trucco e senza inganno (riflettori spenti)

Un animo gentile…

Una nitida immagine di lei le tornò alla mente all’improvviso. Un’immagine chiara, dettagliata, come se tra le sue mani fossero comparse delle perfette fotografie a colori, istantanee di precisi momenti, scatti destinati a sopravvivere al tempo. Ricordava bene le sue mani che, nel muoversi, sapevano esprimere un’intelligenza profonda, una cultura e uno consistenza evidenti, ma … More Un animo gentile…

Il diavolo che gioca alle bocce

Soffia il vento di una tempesta prossima ad arrivare, tuoni ancora in lontananza rimbombano ovattati, nuvole minacciose si rincorrono nel cielo. La luce si fa sempre più debole, sopraffatta dal grigio delle ombre che anticipano la sera. Le finestre si illuminano, i lampioni si accedono. Violentemente, all’improvviso, il silenzio è spezzato. “È il diavolo che … More Il diavolo che gioca alle bocce

Foglio bianco

Una fredda e bagnata giornata di una primavera ancora troppo titubante ad arrivare, ascolto il fruscio della domenica, i suoi pigri rumori in lontananza, forse un po’ annoiati. Una musica suona in qualche casa più in là, persone che ridono ricordano un giorno di festa, forse d’estate. Ti guardo, ci guardiamo, senza pronunciar parola alcuna. … More Foglio bianco

Non tornare più

Nontornarepiù, nontornarepiù, nontornarepiù, nontornarepiù, non… Vattene dalla mia mente, pensiero maledetto! Sparisci dal mio animo, dannato dolore! Libera il mio cuore, svuota la mia testa, lascia che il mio Io ti rifiuti, che il mio cuore ti rigetti! Lascia che i miei occhi ritornino a sorridere, che io possa liberarmi di te, per sempre. Non … More Non tornare più